Rivistaindipendenza.org

Il forum della rivista
 
IndiceIndice  FAQFAQ  CercaCerca  RegistratiRegistrati  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  Accedi  

Condividere | 
 

 L'alternativa all'euroatlantismo dell'esecutivo Monti

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
alekos18

avatar

Numero di messaggi : 1014
Data d'iscrizione : 04.04.07

MessaggioTitolo: L'alternativa all'euroatlantismo dell'esecutivo Monti   Lun Dic 05 2011, 02:19

L'alternativa all'euroatlantismo dell'esecutivo Monti

Stanno facendo a pezzi la gran parte della società italiana nei suoi strati medio-bassi per salvare una fantomatica "economia europea".

Gli squilibri di cui parla Monti, accumulati in questi decenni e giustificativi di questa ulteriore macro-mannaia anti-sociale ed anti-nazionale varata dal suo esecutivo euroatlantico, sono riconducibili in parte alle classi politiche da 'Prima Repubblica' corrotte e servili nei confronti di USA e grandi gruppi capitalistici 'italiani' assistiti come la FIAT, in una parte di gran lunga maggiore sono riconducibili sia allo smantellamento del sistema di protezione dalle speculazioni finanziarie estere che esisteva nell'Italia pur capitalistica fino agli anni Ottanta (smantellamento perseguito per favorire la stretta dei vincoli della dipendenza euroatlantica), sia all'introduzione dell'euro che ha 'magicamente' trasformato il debito pubblico (anche) italiano in debito estero, sia alle politiche economiche, politiche e sociali imposte dall'Unione Europea ed incorporate nella moneta unica.

I provvedimenti di Monti da "programma di aggiustamento strutturale" made in FMI aggraveranno ancor più la situazione. Siamo solo agli inizi di questa grande fase di passaggio d'epoca da un capitalismo keynesiano prima e poi sempre più neoliberista all'imposizione del modello sociale ed economico angloamericano totale ed assoluto, passaggio ora entrato in una fase più decisa, con tutti i suoi effetti più devastanti che si manifestano particolarmente nei paesi colonizzati, subalternizzati e privati della sovranità politica di decidere dei propri interessi nazionali.

L'alternativa strategica, necessaria e assolutamente imprescindibile, cui dar corpo e sostanza, si chiama lotta di resistenza per la liberazione e la sovranità nazionale. O se ne assume consapevolezza agendo di conseguenza, o si è parte del problema, in termini di servitù o di connivenza con le classi sub/dominanti e dominanti (anche) della nostra Patria.

Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
etrusco

avatar

Numero di messaggi : 48
Data d'iscrizione : 06.02.09

MessaggioTitolo: Re: L'alternativa all'euroatlantismo dell'esecutivo Monti   Lun Dic 05 2011, 13:13

I nodi purtroppo verrano al pettine ancora di più, di quanto non appaia oggi. Questa manovra vuol dire una stretta clamorosa allo stato sociale che restava, non c'è una riga per lo sviluppo, non c'è una riga di equità sociale, non c'è una riga per salvare i giovani dal precariato, non c'è una riga sui tagli che dovevano veramente essere fatti, ovvero tagli alle spese della politica, tagli alle spese militari.

E adesso? Che faranno i sindacati? Come reagiranno i lavoratori? Che faranno gli studenti? E i precari?
Resteranno supini di fronte a queste scelte? Obbediranno alle logiche tutte politiche di piddi e popoliviola?
Nel nome di una robusta e sana contrapposizione a questo esecutivo di liquidatori, che vuole fare cassa a spese dei ceti bassi e medi, che intende porre fine a stato sociale e a quello che resta di strategico dell'industria nazionale, credo che sia necessario organizzare un'opposizione vasta il più possibile e quindi cercare il contributo di tutti. Che ne pensi alekos? Credi possibili alleanze strategiche su singole lotte e questioni con forze di cultura e idee diverse da noi? Come vedi la possibilità di eventuali strategie comuni ai mov a 5 stelle?
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
alekos18

avatar

Numero di messaggi : 1014
Data d'iscrizione : 04.04.07

MessaggioTitolo: Re: L'alternativa all'euroatlantismo dell'esecutivo Monti   Mar Dic 06 2011, 03:24

etrusco ha scritto:
credo che sia necessario organizzare un'opposizione vasta il più possibile e quindi cercare il contributo di tutti. Che ne pensi alekos? Credi possibili alleanze strategiche su singole lotte e questioni con forze di cultura e idee diverse da noi? Come vedi la possibilità di eventuali strategie comuni ai mov a 5 stelle?
Un movimento di liberazione è plurale per sua definizione. Quanto alla diversità, in politica non è mai 'a scatola chiusa'. C'è diversità e diversità. Le "alleanze strategiche", come le definisci tu, sono certamente non solo possibili, ma anche necessarie, particolarmente in questa fase. Restano però decisivi sia i contenuti, quantunque parziali e pur con distinguo, sia le prospettive, che siano pure differenti, ma non tali da contenere divergenze che configurino mondi incompatibili.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
etrusco

avatar

Numero di messaggi : 48
Data d'iscrizione : 06.02.09

MessaggioTitolo: Re: L'alternativa all'euroatlantismo dell'esecutivo Monti   Mer Dic 07 2011, 15:01

la mia opinione è che si debba avere un orizzonte chiaro di idee e rivendicazioni a breve, medio e lungo termine.
Per il breve termine è necessario denunciare la natura reale di questo governo ed i suoi reali intenti, che sono poi quelli di liquidazione di quel che rimane dello stato sociale e totale asservimento della nostra sovranità.
Su questi temi avremo contro il centrosinistra ufficiale e quello non ufficiale, nutrito dalla grancassa di popoli viola e fatti quotidiani, ma possiamo trovare elementi di contraddizione nei loro elettorati. Diversa mi sembra la posizione di Grillo e comunque anche per lui è un banco di prova. Chi è contro questa spoliazione coatta? Chi vuole far pagare il debito agli speculatori finanziari e alle inutili e nefande spese militari?
Confrontiamoci su questi temi con tutti, ma proprio tutti dico io, anche indipendentemente dall'orientamento culturale e dalle idee di provenienza. Vediamo chi è con noi.

Altro discorso è trovare alleati in funzione più marcatamente "socialista" e di superamento dell'attuale sistema, ma anche questo è un terreno che nel medio e lungo termine sarà di necessario confronto, perché è chiaro a tutti che si profila un'epoca dove il grande capitale tenterà il colpo di coda e questo vuol dire purtroppo una prossima probabile guerra mondiale.
o socialismo o barbarie, appunto.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: L'alternativa all'euroatlantismo dell'esecutivo Monti   

Tornare in alto Andare in basso
 
L'alternativa all'euroatlantismo dell'esecutivo Monti
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» la web community dei professionisti dell'estetica
» La legge dell'attrazione...
» monnalisa e il magico mondo dell'andrologia....
» I passi dell'amore
» LA TEORIA DELL'EVOLUZIONE

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Rivistaindipendenza.org :: Politica italiana-
Andare verso: