Rivistaindipendenza.org

Il forum della rivista
 
IndiceIndice  FAQFAQ  CercaCerca  RegistratiRegistrati  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  Accedi  

Condividere | 
 

 Ma la 'patrimoniale' non doveva metterla la sinistra?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Hoffa

avatar

Numero di messaggi : 181
Età : 44
Localisation : Italia
Data d'iscrizione : 01.10.10

MessaggioTitolo: Ma la 'patrimoniale' non doveva metterla la sinistra?   Gio Lug 07 2011, 11:08

Quante volte in questi ultimi mesi ci siamo sentiti ripetere da Silvio Berlusconi e i suoi scagnozzi che "se vince la sinistra arriva la patrimoniale", o ancora "se vince la sinistra aumentano le tasse"?

Direi decine e decine di volte ... vedere per credere (e questo è solo un piccolo elenco):

- Berlusconi: "Attenti a Pisapia. Se vince aumenta le tasse"
- Il Pd ci riprova. Con la sinistra al governo incubo patrimoniale
- “Patrimoniale, no grazie”. Berlusconi scrive al Corriere e propone a Bersani: “Agiamo insieme”
- Berlusconi: patrimoniale? Sarebbe grande esproprio, lo impediremo
- Berlusconi: "Mai un imposta patrimoniale"
Ma come spesso è accaduto, anche questa volta le cose non sono proprio andate come diceva il Premier Berlusconi. Riporto da Libero-news:

"Ufficialmente si chiama “bollo annuale sulle comunicazioni relative al deposito titoli”. Giulio Tremonti l’ha aumentato dal prossimo anno da 34,20 a 120 euro. Quasi quadruplicato. L’anno successivo aumenterà ancora. A 150 euro per chi ha nel conto titoli della propria banca meno di 50 mila euro, addirittura a 380 euro per chi è oltre quel tetto.
Siamo nei guai con la finanza pubblica, e anche qualche aumento di bollo o imposta ci può stare. Tutti, ma non quello: perché rischia di trasformarsi in un vero e proprio naufragio per il governo che l’ha proposto. Forse i calcoli non li ha fatti nessuno, ma quel passaggio dagli attuali 34,20 euro ai 150 euro minimi a regime dal 2013 sono equivalenti per la stragrande maggioranza dei risparmiatori italiani a un aumento della tassazione sui Bot dall’attuale 12,5% al 35%. Per loro sarebbe convenuto, eccome, inserire fin da ora i Bot fra i titoli il cui guadagno viene tassato al 20%. Il governo l’ha escluso, per non turbare i mercati, ma poi ha fatto ben di peggio.

Il superbollo contenuto nell’articolo 23 della manovra finanziaria non è infatti un optional: lo dovranno pagare obbligatoriamente tutti i risparmiatori che hanno un deposito titoli in banca. Quindi tutti i risparmiatori che hanno acquistato azioni e obbligazioni pubbliche e private oltre a tutti i possessori di titoli di Stato (Bot, Cct e Btp). "

Insomma come fa dal '94 ... continua a prenderci per il ....!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.patriasocialista.it/
kamo

avatar

Numero di messaggi : 271
Data d'iscrizione : 10.05.07

MessaggioTitolo: Re: Ma la 'patrimoniale' non doveva metterla la sinistra?   Gio Lug 07 2011, 12:18

L'antiberlusconismo con i paraocchi non mi appassiona. E non darei troppo peso alle polemiche tra centrodestra neoliberista e centrosinistra neoliberista. Quando stanno al governo non è che si vedano differenze sulle questioni che contano. Si beccano di continuo perché vogliono essere i maggiordomi di riferimento di chi decide davvero, e cioè di Commissione Europea e Banca Centrale Europea, che a loro volta seguono strettamente ciò che si decide tra Casa Bianca e Fondo Monetario Internazionale.
Essere contro questo governo va bene, ma si deve essere anche contro quello che lo sostituirà per fare le stesse cose. E uscire da questa opposizione ping-pong. "Indipendenza" indica secondo me una strada molto molto interessante.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Hoffa

avatar

Numero di messaggi : 181
Età : 44
Localisation : Italia
Data d'iscrizione : 01.10.10

MessaggioTitolo: Re: Ma la 'patrimoniale' non doveva metterla la sinistra?   Gio Lug 07 2011, 12:40

kamo ha scritto:
L'antiberlusconismo con i paraocchi non mi appassiona. E non darei troppo peso alle polemiche tra centrodestra neoliberista e centrosinistra neoliberista. Quando stanno al governo non è che si vedano differenze sulle questioni che contano. Si beccano di continuo perché vogliono essere i maggiordomi di riferimento di chi decide davvero, e cioè di Commissione Europea e Banca Centrale Europea, che a loro volta seguono strettamente ciò che si decide tra Casa Bianca e Fondo Monetario Internazionale.
Essere contro questo governo va bene, ma si deve essere anche contro quello che lo sostituirà per fare le stesse cose. E uscire da questa opposizione ping-pong. "Indipendenza" indica secondo me una strada molto molto interessante.
Su questo siamo d'accordo, con questo articolo che ho postato volevo semplicemente sottolineare che poi tanto maggioranza e opposizione dicono la stessa cosa. Proprio ieri al Tg3 sentivo Quagliariello (si chiama così?) che battibeccava con Di Pietro difendendo la manovra finanziaria del governo e ripeteva come un mantra il solito ritornello "ce lo impone l'Europa", a parti invertite io sono sicuro che sarebbe stata la stessa cosa.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.patriasocialista.it/
Giancarlo54

avatar

Numero di messaggi : 24
Data d'iscrizione : 29.06.11

MessaggioTitolo: Re: Ma la 'patrimoniale' non doveva metterla la sinistra?   Dom Lug 17 2011, 10:06

Hoffa ha scritto:
kamo ha scritto:
L'antiberlusconismo con i paraocchi non mi appassiona. E non darei troppo peso alle polemiche tra centrodestra neoliberista e centrosinistra neoliberista. Quando stanno al governo non è che si vedano differenze sulle questioni che contano. Si beccano di continuo perché vogliono essere i maggiordomi di riferimento di chi decide davvero, e cioè di Commissione Europea e Banca Centrale Europea, che a loro volta seguono strettamente ciò che si decide tra Casa Bianca e Fondo Monetario Internazionale.
Essere contro questo governo va bene, ma si deve essere anche contro quello che lo sostituirà per fare le stesse cose. E uscire da questa opposizione ping-pong. "Indipendenza" indica secondo me una strada molto molto interessante.
Su questo siamo d'accordo, con questo articolo che ho postato volevo semplicemente sottolineare che poi tanto maggioranza e opposizione dicono la stessa cosa. Proprio ieri al Tg3 sentivo Quagliariello (si chiama così?) che battibeccava con Di Pietro difendendo la manovra finanziaria del governo e ripeteva come un mantra il solito ritornello "ce lo impone l'Europa", a parti invertite io sono sicuro che sarebbe stata la stessa cosa.
......."e ce lo chiedono i mercati". Così il ritornello è completo. Comunque sono d'accordo con te. Questo governo è un governo di cialtroni, fermo restando che anche il loro contraltare di sinistra sarebbe stato lo stesso. Anche sapendo ciò, però, questo non ci esime da condannare quel buffone putt.... di Arcore.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Hoffa

avatar

Numero di messaggi : 181
Età : 44
Localisation : Italia
Data d'iscrizione : 01.10.10

MessaggioTitolo: Re: Ma la 'patrimoniale' non doveva metterla la sinistra?   Mer Lug 20 2011, 15:43

Giancarlo54 ha scritto:
Hoffa ha scritto:
kamo ha scritto:
L'antiberlusconismo con i paraocchi non mi appassiona. E non darei troppo peso alle polemiche tra centrodestra neoliberista e centrosinistra neoliberista. Quando stanno al governo non è che si vedano differenze sulle questioni che contano. Si beccano di continuo perché vogliono essere i maggiordomi di riferimento di chi decide davvero, e cioè di Commissione Europea e Banca Centrale Europea, che a loro volta seguono strettamente ciò che si decide tra Casa Bianca e Fondo Monetario Internazionale.
Essere contro questo governo va bene, ma si deve essere anche contro quello che lo sostituirà per fare le stesse cose. E uscire da questa opposizione ping-pong. "Indipendenza" indica secondo me una strada molto molto interessante.
Su questo siamo d'accordo, con questo articolo che ho postato volevo semplicemente sottolineare che poi tanto maggioranza e opposizione dicono la stessa cosa. Proprio ieri al Tg3 sentivo Quagliariello (si chiama così?) che battibeccava con Di Pietro difendendo la manovra finanziaria del governo e ripeteva come un mantra il solito ritornello "ce lo impone l'Europa", a parti invertite io sono sicuro che sarebbe stata la stessa cosa.
......."e ce lo chiedono i mercati". Così il ritornello è completo. Comunque sono d'accordo con te. Questo governo è un governo di cialtroni, fermo restando che anche il loro contraltare di sinistra sarebbe stato lo stesso. Anche sapendo ciò, però, questo non ci esime da condannare quel buffone putt.... di Arcore.

Ormai si è capito che il cialtrone di Arcore è solo un puttaniere e che in realtà l'eminenza grigia di questo governo è Tremonti.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.patriasocialista.it/
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Ma la 'patrimoniale' non doveva metterla la sinistra?   

Tornare in alto Andare in basso
 
Ma la 'patrimoniale' non doveva metterla la sinistra?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Cosa significa davvero essere di destra o di sinistra?
» Ateismo e politica.
» Ditemi che posso sperare!
» Beta positive, ma mille paure (soprattutto di geu x dolore ovaia sx)
» dolore ovaia destra

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Rivistaindipendenza.org :: Politica italiana-
Andare verso: