Rivistaindipendenza.org

Il forum della rivista
 
IndiceIndice  FAQFAQ  CercaCerca  RegistratiRegistrati  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  Accedi  

Condividere | 
 

 Difendere il territorio: diritto/dovere patriottico

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
alekos18

avatar

Numero di messaggi : 1013
Data d'iscrizione : 04.04.07

MessaggioTitolo: Difendere il territorio: diritto/dovere patriottico   Lun Ott 25 2010, 23:06

E' giusto respingere leggi scritte per interessi di gruppi economici o criminali? Un popolo che non rispetta una legge ingiusta è un popolo di fuorilegge? E se resiste a chi ne impone con violenza l'applicazione, è un popolo di violenti? Difendere il territorio da Terzigno (rifiuti) a Vicenza (No Dal Molin), da Venaus e Val di Susa (No Tav) a Cagliari (No al nucleare), ecc., è un diritto e dovere patriottico di (r)esistenza.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
tadiottof



Numero di messaggi : 621
Data d'iscrizione : 04.08.08

MessaggioTitolo: difendere il territorio   Mar Ott 26 2010, 08:52

Faccio il volontario del verde da un paio di mesi in un parco di Genova.
In questo periodo ho rasato parte del prato, tagliato rami di alberi inselvatichiti, rimosso le foglie.
Se fosse stato per i funzionari del Municipio non avrei potuto raccogliere nemmeno le bottiglie lasciate in giro, volontariamente o per disattenzione, dai frequentatori del parco.
I politici, il vicepresidente del Municipio e altri, mi dicono che ci sono le regole.
Forse le "regole" sono scuse per non lavorare.
Me ne sono fregato e ho gia' fatto un bel po' di pulito.
Sono inserito in un comitato fantasma, che esiste solo sulla carta.
Lavoro da solo e' forse e' meglio cosi'.
In Municipio continuano a dire che bisogna prima cambiare le regole, ma nessuno agisce.
Tagliare l'Italia per Marchionne avra' il significato di tagliare l'erba, di liberarsi dai lacci e lacciuoli della burocrazia.
I funzionari sono i primi a mettere i bastoni tra le ruote e i politici fanno leggi, regole, che sono boomerang.
2000snlp
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
tadiottof



Numero di messaggi : 621
Data d'iscrizione : 04.08.08

MessaggioTitolo: occasione persa   Mar Ott 26 2010, 08:57

Credo che Marchionne sapesse cosa rischiava, ma secondo me sperava di essere capito.
Sono le leggi che impediscono la competitivita', non gli operai.
Se non si cambiano le leggi, che consentono a funzionari ottusi di bloccare qualsiasi iniziativa, non solo la FIAT, ma molte altre industrie se ne andranno.
2000snlp
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
massimiliano veneziani



Numero di messaggi : 3
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioTitolo: Re: Difendere il territorio: diritto/dovere patriottico   Gio Ott 28 2010, 12:27

Anche lo stesso Lenin sosteneva le lotte di liberazione nazionale. Altro che un diritto, è un dovere verso se stessi. Il problema andrebbe risolto, cari "compagni", facendo tabula rasa dei movimenti o partiti di sinistra che ci sono, ormai inadeguati a inoltrare la nuova lotta contro il liberismo. Gente che non sa distinguere un'Europa dei capitali da una dei popoli e dei lavoratori. Coloro che pensano a discorsi, per altro giustissimi per carità, ha luxuria e gaypride. Quando una Bolkestein, un concordato lavoro, un trattato di Lisbona passano, beh, allora se ne devono andare viaaaa!!!!! Fuori rifondaroli e tutta la marmaglia borghese di buona parte di centri sociali per un nuovo movimento socialista-bolivarista in Italia! Sostenere le lotte regionali delle minoranze è un modo per combattere l'imperialismo globalizzatore ed è un po' quello che diceva Marcos. Ma a loro, ai "sinistri", a coloro che hanno tradito pure la memoria dei partigiani non interessa. Meglio portare la bandiera falce e martello al gay pride (con massimo rispetto per questi ultimi). un saluto.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
alekos18

avatar

Numero di messaggi : 1013
Data d'iscrizione : 04.04.07

MessaggioTitolo: Re: Difendere il territorio: diritto/dovere patriottico   Mar Nov 02 2010, 21:09

Le immagini di questi giorni ben fotografano un'Italia che affonda nel fango dell'incuria dei territori e della speculazione cementiera e che è intossicata dall'immondizia materiale e morale dei rifiuti e dei gossip (con i suoi protagonisti e con chi v'investe non avendo nient'altro di effettivamente alternativo da proporre)...
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Difendere il territorio: diritto/dovere patriottico   

Tornare in alto Andare in basso
 
Difendere il territorio: diritto/dovere patriottico
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» T.L.T. (Territorio Libero di Trieste)
» Il diritto a non nascere
» Diritto di seguito, la tassa truffa dimenticata dagli artisti e dagli eredi.
» Vi segnalo questo interessante articolo sulla salute delle donne (aborto, legge 40 e chi più ne ha più ne metta)
» antropocentrismo, diritti animali e atei

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Rivistaindipendenza.org :: Politica italiana-
Andare verso: