Rivistaindipendenza.org

Il forum della rivista
 
IndiceIndice  FAQFAQ  CercaCerca  RegistratiRegistrati  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  Accedi  

Condividere | 
 

 Scuola e mini naia in Italia

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Hoffa

avatar

Numero di messaggi : 181
Età : 44
Localisation : Italia
Data d'iscrizione : 01.10.10

MessaggioTitolo: Scuola e mini naia in Italia   Lun Ott 04 2010, 01:02

Premesso che non ho nulla verso chi indossa la divisa, ho fatto anche io il servizio militare come allievo ufficiale in ferma prefissata (due anni e mezzo, poi sono scappato via perchè troppo spesso prendevo ordini da gente che ne sapeva meno di me) dopo la laurea. Come ha scritto Cristiano Armati nell'introduzione dell'ottimo saggio di Valerio Gentili "La Legione Romana degli Arditi del Popolo" penso che chi indossa la divisa deve saper distinguere tra la necessità di obbedire agli ordini che fa parte di un'istituzione in cui esiste una gerarchia come per esempio è l'esercito e il trasformarsi in un servo del potere. Quello che io non sopporto è che un ministro come La Russa che di una caserma non ne ha mai sentito neanche l'odore e la Gelmini che ancora non ho capito come abbia fatto a diventare avvocato e soprattutto cosa ne capisce di scuola possano proporre di organizzare un corso di istruzione militare a degli adolescenti. Potevano potenziare per esempio l'insegnamento dell'educazione musicale che nelle scuole secondarie lascia a desiderare, potevano per esempio dedicare più tempo all'educazione civica. Invece insegnano a sparare a questi ragazzi e a fare i percorsi di guerra che verrann anni o inseriti nel c/v scolastico. Io voglio dire vuoi vivere in un ambiente ostile a contatto con la natura? Be allora iscriviti agli scout (io ci sono stato dagli otto ai diciotto anni) non c'è bisogno di far entrare le armi a scuola. Faccio notare che in paesi come gli Usa dove la lobby delle armi è quella più potente non si sogna minimamente di fare entrare le armi a scuola e all'ingresso di quest'ultime vi sono i metal detector. In Italia invece Ignazio Jouer porta nelle scuole l'insegnamento all'uso delle armi e corsi di sopravvivenza in un paese in cui la Costituzione proibisce la guerra (articolo 11) e mi chiedo che senso ha questa iniziativa? Abbiamo una scuola con tantissimi problemi, classi numerose con tanti immigrati dove va fatta una politica di integrazione, mancano gli insegnanti di sostegno e addirittura la carta igienica e questi perdono tempo con la mini naia?
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.patriasocialista.it/
 
Scuola e mini naia in Italia
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Perché la scuola italiana fa così schifo?
» Religione nella scuola materna
» L'ateo in Italia: libertá dall'impulso religioso o dogmatismo di senso inverso?
» lettera scuola materna
» Giudizio sulla scuola...

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Rivistaindipendenza.org :: Politica italiana-
Andare verso: