Rivistaindipendenza.org

Il forum della rivista
 
IndiceIndice  FAQFAQ  CercaCerca  RegistratiRegistrati  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  Accedi  

Condividere | 
 

 piattaforma d'informazione interattiva

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
stoertebeker



Numero di messaggi : 9
Data d'iscrizione : 20.05.10

MessaggioTitolo: piattaforma d'informazione interattiva   Ven Mag 28 2010, 02:26

Una piccola citazione per iniziare:
'Nel momento in cui qualcuno ci ascolta nel video, ha verso di noi un rapporto da superiore a inferiore' P.P. Pasolini

Vorrei presentare un progetto per una piattaforma d'informazione interattiva, un information engine & social network:
Vogliamo costruire una piattaforma per la libera informazione. Una sorta di motore di ricerca dell'informazione, con le funzionalità di un social network.

Mi direte perché non fare un blog?
Il blog è parziale, è la visione del mondo del blogger, il rapporto è sì aperto con l'utente ma l’utente non sceglie i temi, è il blogger che sceglie per lui, certo l’utente può decidere di seguirlo o meno. Di blog interessanti ve ne sono a bizzeffe; come mi oriento? Il tempo per consultarli tutti non si ha, quindi magari salto qualche commento di un blog rilevante su un tema che mi interessa.

Una piattaforma di libera informazione: una sorta di motore di ricerca dell'informazione, con le funzionalità di un social, risolverebbe i problemi.
Progetto Polidoxa: potrebbe sondare automaticamente i blog scelti dall’utente avvisandolo quando ci sono articoli su tematiche che l’utente definisce, o semplicemente riporta automaticamente i titoli degli articoli più recenti.

Rendere possibile un accesso più democratico all'informazione, certi che un'informazione democratica è la base per nuove visioni, nuovi stili e nuovi modelli di vita sostenibili più consoni all'ambiente in cui viviamo e democratici.
La nostra piattaforma permetterebbe all'utente di scegliere la fonte e il tipo di informazione curiosità; oggi questo processo è formalmente possibile ma non realmente, come d'altronde per le istituzioni democratiche.
Usare la rete per rovesciare realmente il rapporto fra pubblico e mass-media, per iniziare a rovesciare quell'idea di potere neo-liberista di cui voi scrivete ogni giorno.
Sicuramente i blog sono un buon inizio ma sono visioni parziali, è il blogger che sceglie i temi e poi i blogger raggiungono pochi se non pochissimi utenti fatto salvi alcuni famosi.
La tecnologia di oggi ci permette di aggregare le informazione dei vari blog giornali, riviste, associazioni, siti delle tv e emittenti radio ecc. per dare all'utente la possibilità di configurarsi il proprio portale d'informazione, che rispecchia le proprie esigenze, i propri contatti reali; se un blog viene letto e consigliato da un mio amico mi fido, molto di più di un Emilio Fede o chi per lui.
Sinteticamente la struttura della piattaforma:
1. aggregare informazione, con algoritmo qualitativo che tiene conto dell'affidabilità di una fonte in base alle nostre abitudini e valutazioni delle fonte ma anche considerando le valutazioni dei nostri amici o gente che riteniamo valida (aggregazione default, ma anche personalmente configurabile -> la possibilità di scegliere le fonti e i temi da aggregare, ovvero i siti dove prelevare le informazioni di tipo video, audio, testo, ecc.)
2. strutturare l'informazione automaticamente per aree tematiche (default, ma offrire all'utente la possibilità di crearsi temi propri)
3. Social information network (un po’ quello che succede su facebook, conoscere quello che leggono i tuoi amici o persone che ritieni affidabili), riportare i vantaggi della piazza reale, una volta luogo principale di scambio dell'informazione. Oggi abbiamo per esempio google news, le informazioni che mi suggerisce spesso non m'interessano perché l'algoritmo di base e quantitativo, ovvero mi vengono proposti gli articoli più letti. Noi vogliamo costruire un algoritmo qualitativo, non i più letti ma gli articoli di persone e siti 'fidati' sono interessanti. L'utente non è solo interessato alla notizia più letta ma a informazioni locali, o informazioni di amici o blogger considerati esperti in un campo specifico, si ricrea la piazza virtuale.
4. Interazione fra chi produce e chi usufruisce dell’informazione, dall'alto -> al basso, e soprattutto viceversa. Oggi l’interazione è possibile ma solo parzialmente: l'utente non può configurarsi un motore di ricerca dell'informazione, va sul ‘corriere’, sulla ‘stampa’ ecc. ma non ha la possibilità di avere una visione d'insieme. Con questa piattaforma è lui che decide da quale fonte informarsi, quali suggerimenti di articoli su temi da lui scelti leggere, quali argomenti approfondire ecc.

La libera informazione sostanzialmente non è mai esistita, il potere riesce in genere a dominare i pochi mass-media presenti sul territorio che controlla. Sicuramente la rete offre la possibilità di informarsi e sfugge al controllo del potere (stato, governo ecc...), ma solo se si hanno le conoscenze adeguate. Questa piattaforma offre invece all'utente in maniera molto semplice la possibilità di informarsi secondo le proprie esigenze e bisogni.
Così si rovescia realmente il rapporto Mass-Media <-> pubblico. L'informazione circola normalmente in senso verticale come vuole il potere oligarchico e plutocratico: dall’alto verso il basso e non viceversa.
L’elite di oggi si autoelegge e come i monarchi si encomia di un potere quasi assoluto, quest’elite neo-liberale ha un’idea del potere antidemocratica, idea per cui il bene comune deve essere progettato dall’elite e colare verso il basso, una struttura unidirezionale dall’alto verso il basso.
L’elite progetta ed esercita il potere, le masse devono subire questo potere, senza possibilità di interazione.
Noi vogliamo invertire questa struttura di potere aristocratico nel settore dell’informazione, perché la libera informazione è cruciale per uno sviluppo sociale ed economico in senso democratico di un paese.

Non più dall’alto verso il basso ma dal basso verso l’alto perché una informazione è fondamentale un’interazione fra Mass-media e utente soprattutto dal basso verso l’alto; inoltre con questa piattaforma avremmo anche un'interazione orizzontale utente <-> utente (io leggo un articolo perché lo ha letto un mio amico reale, di nuovo la riproduzione di una piazza reale).
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
kamo

avatar

Numero di messaggi : 271
Data d'iscrizione : 10.05.07

MessaggioTitolo: Re: piattaforma d'informazione interattiva   Ven Giu 18 2010, 17:38

Questa piattaforma esiste o è un'idea, un progetto? Tecnicamente trovo la cosa interessante. C'è anche un fondamento o un orientamento politico?
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
stoertebeker



Numero di messaggi : 9
Data d'iscrizione : 20.05.10

MessaggioTitolo: è un progetto   Ven Giu 18 2010, 18:48

Ciao,

1. è un progetto
2. Ideologia? Ti rispondo così: per conoscere una persona fai attenzione non a quello che dice ma a quello che fa!

Se sei interessato fammi sapere; sono in contatto beeseek.org, l'obiettivo è quello di collaborare con loro.
È un progetto sicuramente di ampio respiro, ma si può iniziare con piccoli passi.

a presto
antonio
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
kamo

avatar

Numero di messaggi : 271
Data d'iscrizione : 10.05.07

MessaggioTitolo: Re: piattaforma d'informazione interattiva   Dom Giu 20 2010, 11:35

stoertebeker ha scritto:
Ideologia? Ti rispondo così: per conoscere una persona fai attenzione non a quello che dice ma a quello che fa!
Sì è vero, anche se ciò che si dice non è da sottovalutare. Non mi riferisco solo a differenze politiche significative (con razzisti, imperialisti, ad es.), ma anche tra compagni. Si può essere bravi compagni sul pratico esistenziale, ma sostenitori, ad es., di percorsi politici che non si possono condividere. Direi che entrambi i piani (ciò che si fa e ciò che si dice) vanno considerati.
In relazione al progetto di cui parli e alla sua riuscita, mi chiedo se sia importante che ci siano, pur a grandi linee, dei riferimenti comuni ideali, politici, di base oppure no.

stoertebeker ha scritto:
è un progetto. Se sei interessato fammi sapere; sono in contatto beeseek.org, l'obiettivo è quello di collaborare con loro.
È un progetto sicuramente di ampio respiro, ma si può iniziare con piccoli passi.
Come si potrebbe collaborare? Ci potrebbero essere altri forumisti interessati a farlo. Perché non spieghi i modi, questi "piccoli passi"? Penso a persone poco pratiche come me nell'informatica, tolto il saper fare cose comuni. Ci sarebbe spazio? Già vedendo il sito che segnalavi, probabilmente in via di definizione, mi perdevo...
Una curiosità: visto che proponi sul forum di "Indipendenza" questo progetto, che ne pensi delle sue analisi, delle sue proposte politiche?
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
stoertebeker



Numero di messaggi : 9
Data d'iscrizione : 20.05.10

MessaggioTitolo: Re: piattaforma d'informazione interattiva   Lun Giu 20 2011, 04:19

ciao,

scusa il ritardo allora dicevi:

Citazione :
In relazione al progetto di cui parli e alla sua riuscita, mi chiedo se sia importante che ci siano, pur a grandi linee, dei riferimenti comuni ideali, politici, di base oppure no.
ma direi di si, dipende da come si orchestra la cosa.

Citazione :
Come si potrebbe collaborare?
Ma semplicemente con il proprio sapere informatico. Chi sa fare qualcosa fa in base a quello che fa ha una partecipazione alla società cooperativa.
1. step costruie la piattaforma, pagina web con funzionalità base
2. applicazione facebook
3. motore di ricerca configurabile
4. ecc.

Citazione :
Una curiosità: visto che proponi sul forum di "Indipendenza" questo progetto, che ne pensi delle sue analisi, delle sue proposte politiche?
Indipendenza: analisi interessanti ma proposte non è che ne veda. Dico proposte concrete. Io credo che Indipendenza si debba alleare con altre formazioni o associazioni culturali vicine, coalizzare le forze su un progetto politico e iniziare a penetrare strutture partiche già esistenti.
Il PD è lì penetrato nei piani alti dalla massoneria, bisogna riprenderselo.
Creare un nuovo partito non la vedo bene, i soldi? Penetrare strutture esistenti è più praticabile.

a presto
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: piattaforma d'informazione interattiva   

Tornare in alto Andare in basso
 
piattaforma d'informazione interattiva
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» informazione
» rivista BARRICATE!
» INFORMAZIONE URGENTE!!!
» qualche informazione
» un'informazione sulla soppressione

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Rivistaindipendenza.org :: Parliamo di Indi (riflessioni, suggerimenti e quant'altro)-
Andare verso: