Rivistaindipendenza.org

Il forum della rivista
 
IndiceIndice  FAQFAQ  CercaCerca  RegistratiRegistrati  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  Accedi  

Condividere | 
 

 Il comportamento del Presidente della Repubblica Napolitano

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Giancarlo Roncato



Numero di messaggi : 6
Età : 78
Localisation : Segrate
Data d'iscrizione : 31.03.10

MessaggioTitolo: Il comportamento del Presidente della Repubblica Napolitano   Gio Apr 08 2010, 15:20

La firma della Legge sul Legittimo Impedimento - firma largamente prevista - ripropone l'interrogativo di sempre : Giorgio Napolitano e' un Presidente che difende i diritti degli Italiani e della Loro Costituzione Repubblicana od e' il notaio di Silvio Berlusconi non avendo statura e volonta' per opporsi ai suoi piani eversivi? Perche' non e' possibile che non comprenda come il viatico della firma ( per lo piu' accompagnato da ragioni di opportunita' del lasciare lavorare il Governo ed il suo premier in un momento delicato come questo ) altro non sia che un lasciapassare a Berlusconi per fare scempio della Costituzione e del oltre 70% degli italiani. Da un padre costituente che ha vissuto il fascismo non potevamo aspettarcelo. Oggi c'e' gia' notizia di PM sottoposti all'esecutivo nella bozza di riforma della Giustizia, ma bene torniamo al Re Sole. Io non voglio morire suddito di una classe governante marcia e impunibile.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
noname

avatar

Numero di messaggi : 121
Data d'iscrizione : 02.08.08

MessaggioTitolo: Re: Il comportamento del Presidente della Repubblica Napolitano   Gio Apr 08 2010, 18:03

Giancarlo Roncato ha scritto:
La firma della Legge sul Legittimo Impedimento - firma largamente prevista - ripropone l'interrogativo di sempre : Giorgio Napolitano e' un Presidente che difende i diritti degli Italiani e della Loro Costituzione Repubblicana od e' il notaio di Silvio Berlusconi non avendo statura e volonta' per opporsi ai suoi piani eversivi? Perche' non e' possibile che non comprenda come il viatico della firma ( per lo piu' accompagnato da ragioni di opportunita' del lasciare lavorare il Governo ed il suo premier in un momento delicato come questo ) altro non sia che un lasciapassare a Berlusconi per fare scempio della Costituzione e del oltre 70% degli italiani. Da un padre costituente che ha vissuto il fascismo non potevamo aspettarcelo. Oggi c'e' gia' notizia di PM sottoposti all'esecutivo nella bozza di riforma della Giustizia, ma bene torniamo al Re Sole. Io non voglio morire suddito di una classe governante marcia e impunibile.
Non posso avercela con te perche non so chi sei ed inoltre non è mio stile attaccare le persone,però non posso astenermi dal cacciar fuori un po di veleno.

Citazione :
ripropone l'interrogativo di sempre : Giorgio Napolitano e' un Presidente...
Secondo te il problema ora è Napolitano ??
Ma certo che la Sinistra o chi si ritiene oppositore del regime capitalista berlusconiano è proprio offuscato dalla disperazione !!
Sono 20 anni che la Sinistra e l'estrema sinistra si fanno le pippe in piazza,ora il problema è Napolitano.....
La Movida, la libertà di essere,eccola la Sinistra e l'estrema Sinistra, quanti anni è che tutta l'aria della Sinistra si consuma nella sua nicchia capital consumista ??
L'importante è vivere la vita da giovane, poi quando si è adulti si vedrà...
ora però la colpa è di quel vecchietto di Napolitano ma fatemi il piacere va.

noname (e scusate)
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Giancarlo Roncato



Numero di messaggi : 6
Età : 78
Localisation : Segrate
Data d'iscrizione : 31.03.10

MessaggioTitolo: Il comportamento del Presidente:risposta a noname   Ven Apr 09 2010, 11:44

Ad una persona che non ha neppure il coraggio di firmarsi non varrebbe la pena di rispondere. Ma acsolta un vecchio saggio e non biloso. Abbiamo la classe politica più corrotta del mondo civile ed un presidente del consiglio che in qualsiasi altro paese del mondo democratico non avrebbe potuto fare politica, sarebbe stato giudicato come tutti gli altri cittadini e sarebbe ancora in galera perché le fole della persecuzione giudiziaria è per i gonzi come te. Tutte le accuse che gli sono state mosse dai PM (che hanno ancora l'obbligo dell'azione giudiziaria ad avviso di reato) SONO TUTTE VERE (ne è la dimostrazione che non si è mai fatto giudicare). Ma voi giovani gaudenti non avete almeno la curiosità di sapere se il vs. idolo è un furbo, un delinquente od un mafioso?
La mia domanda iniziale però era di fomentare una discussione su cosa pensa il popolo del forum -che spero pensi anche- sul comportamento di chi -Napolitano- dovrebbe difenderci dagli strappi continui di leggi ad personam (sempre la stessa, se ne contano ormai 19; adesso le leggi ponte poi quelle passerella e marciapiedi; ma come si fa a firmare una legge che fa riferimento ad un'altra che forse non si farà mai e comunque non è ancora dato sapere come sarà). Ma tu non rispondi, ti limiti a salire in piedi su una sedia ed a offendere.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
gorritxo

avatar

Numero di messaggi : 148
Data d'iscrizione : 15.10.09

MessaggioTitolo: Re: Il comportamento del Presidente della Repubblica Napolitano   Ven Apr 09 2010, 12:44

Ciao Giancarlo, condivido la tua pessima opinione su Berlusconi (come del resto credo tutti gli utenti del forum), ma il punto non è questo. E - detto per inciso - mi sembra che tu non abbia colto il senso di ciò che ha scritto no name. Ad ogni modo, per cercare di capirci avrei alcune domande da porti:
- Secondo te Berlusconi è IL problema del'Italia o ne più che altro è la manifestazione più eclatante?
- Tra un conflitto di interessi che si manifesta tramite un'organizzazione lobbistica (il politico X è finanziato e/o appoggiato dall'imprenditore Y) e un conflitto di interessi in cui il politico e l'imprenditore sono la stessa persona, la differenza è di sostanza o è solo di forma?
- Pensi che in Italia Berlusconi eserciti un potere assoluto o pensi che sia parte in causa di una lotta tra lobby di dominanti?
- Nelle lotte tra poteri economici credi che abbia senso schierarsi per questo o quell'imprenditore, questa o quell'azienda?
- Secondo te gli intrecci tra politica e affari sono solo un problema legato all'onestà dei singoli personaggi o sono strutturalmente parte del sistema capitalista?
- Sei anti-capitalista o ritieni che questo sia il migliore dei mondi possibili?
- Come giudichi la politica imperiale degli USA? Sei favorevole o contrario al fatto che esercitino un ruolo egemonico nel mondo?
- Esistono differenze sostanziali secondo te tra gli interventi militari della NATO in Serbia, Iraq e Afghanistan?
- Come ti poni rispetto alla questione palestinese? E rispetto all'Iran?
- Pensi che in Italia esista un problema di indipendenza e sovranità, considerando l'adesione alla NATO con il conseguente centinaio di basi americane in questo paese, l'appartenenza all'UE e la conseguente mancanza di spazio di decisione politica in ambito economico, ecc. ecc.?
- Come giudichi il Trattato di Lisbona? Ne conosci i contenuti? Pensi che ci siano differenze sostanziali tra questo e l'abortita Costituzione Europea bocciata dai referendum popolari in Francia e Olanda? E come giudichi il fatto che non sia stato sottoposto a referendum in 26 paesi su 27, e che in Irlanda la consultazione sia stata ripetuta a distanza di un anno perché il primo risultato non era piaciuto?
- Cosa pensi della svendita di gran parte delle aziende pubbliche italiane dei primi anni '90 sotto la regia dei vari Amato, Prodi, Ciampi, Draghi?
- Come giudichi la legge 30 (o legge Biagi che dir si voglia) promossa dall'allora governo di centro-destra e confermata da quello di centro-sinistra?
- Cosa pensi della TAV, dell'allargamento della base americana di Vicenza, del progetto di ponte sullo Stretto?
- Pensi che privatizzazioni, cartolarizzazioni, leggi che promuovono il precariato ecc. ecc. siano costituzionali? E nel caso ritenessi che non lo siano, perché secondo te per la Costituzione ci si indigna solo quando c'è di mezzo Berlusconi?
- Non credi che ridurre tutto a Berlusconi sì/Berlusconi no, senza mai pensare ai contenuti politici (che sulle questioni fondamentali non mi sembrano poi così diversi tra centro-destra e centro-sinistra), sia un modo alquanto berlusconiano (pare un quotidiano televoto) di concepire la politica?
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Giancarlo Roncato



Numero di messaggi : 6
Età : 78
Localisation : Segrate
Data d'iscrizione : 31.03.10

MessaggioTitolo: IL COMPORTAMENTO del Presidente..: risposta a gorritxo   Ven Apr 09 2010, 13:05

Grazie. Tante domande tutte molto interessanti e pertinenti. Spero di riuscire a farti comprendere la mia posizione etico e politica attraverso poche parole che raccolgono il mio pensiero e la mia direttrice di vita.
Io credo fermamente nell'unica forma di civiltà laica possibile che si concretizza nel perseguire modelli di sviluppo comune, partecipato, equo e sostenibile (forum di Porto Alegre e successivi). Mi ripugnano ogni forma di prevaricazione e di ricerca del profitto con ogni mezzo, lo sfruttamento dell'uomo sull'uomo illegale o protetto da leggi assurde. Odio la guerra e chi le provoca per qualsiasi ragione. Colloco la classe politica che conosco (quella italiana) sullo stesso piano nell'accaparramento del potere e nell'uso improprio che ne deriva. Sono contrario alla privatizzazione dei beni primari (acqua, energia, etc.) sono contro gli OGM ed il nucleare.
Sono pronto a lottare anche fisicamente per la difesa di questi principi e per la mia/nostra Costituzione che ha una sola pecca: aver previsto il quorum dei votanti per validare i Referendum abrogativi.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
noname

avatar

Numero di messaggi : 121
Data d'iscrizione : 02.08.08

MessaggioTitolo: Re: Il comportamento del Presidente della Repubblica Napolitano   Ven Apr 09 2010, 17:27

Giancarlo Roncato ha scritto:
Ad una persona che non ha neppure il coraggio di firmarsi non varrebbe la pena di rispondere. Ma acsolta un vecchio saggio e non biloso. Abbiamo la classe politica più corrotta del mondo civile ed un presidente del consiglio che in qualsiasi altro paese del mondo democratico non avrebbe potuto fare politica, sarebbe stato giudicato come tutti gli altri cittadini e sarebbe ancora in galera perché le fole della persecuzione giudiziaria è per i gonzi come te. Tutte le accuse che gli sono state mosse dai PM (che hanno ancora l'obbligo dell'azione giudiziaria ad avviso di reato) SONO TUTTE VERE (ne è la dimostrazione che non si è mai fatto giudicare). Ma voi giovani gaudenti non avete almeno la curiosità di sapere se il vs. idolo è un furbo, un delinquente od un mafioso?
La mia domanda iniziale però era di fomentare una discussione su cosa pensa il popolo del forum -che spero pensi anche- sul comportamento di chi -Napolitano- dovrebbe difenderci dagli strappi continui di leggi ad personam (sempre la stessa, se ne contano ormai 19; adesso le leggi ponte poi quelle passerella e marciapiedi; ma come si fa a firmare una legge che fa riferimento ad un'altra che forse non si farà mai e comunque non è ancora dato sapere come sarà). Ma tu non rispondi, ti limiti a salire in piedi su una sedia ed a offendere.
Laughing , solo una cosa,mi ha fatto piacere essere stato accorpato ai giovani Laughing ,comunque non era e non è mia intenzione offendere.
Il punto però se ti interessa è questo,tu distrattamente affermi

Citazione :
...sul comportamento di chi -Napolitano- dovrebbe difenderci dagli strappi continui di leggi ad...
Mi sembra evidente dunque che io aggiunga alla lista fatta da gorritxo un altro piccolo punto e cioè "nessuno ti può difendere se non ti difendi da solo",in altre parole,Napolitano ci dovrebbe difendere come un Padre ???
Essendo questo il forum della rivista Indipendenza,mi sembra ovvio che ci sia qualche punto da chiarire o no ?
Benvenuto dunque.

noname
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Il comportamento del Presidente della Repubblica Napolitano   

Tornare in alto Andare in basso
 
Il comportamento del Presidente della Repubblica Napolitano
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Arrivo Ambasciatore della Repubblica di Genova
» STATUTO DEGLI AMBASCIATORI della Repubblica Fiorentina presso la Serenissima Repubblica di Venezia e della Serenissima Repubblica di Venezia presso la Repubblica fiorentina.
» La biblioteca degli Uffizi: Storia della Repubblica Fiorentina
» chi vorresti come presidente della repubblica in italia?
» Il nuovo presidente della repubblica

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Rivistaindipendenza.org :: Politica italiana-
Andare verso: