Rivistaindipendenza.org

Il forum della rivista
 
IndiceIndice  FAQFAQ  CercaCerca  RegistratiRegistrati  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  Accedi  

Condividere | 
 

 Roma, 23 gennaio. Patria, socialismo o muerte!

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
alekos18

avatar

Numero di messaggi : 1002
Data d'iscrizione : 04.04.07

MessaggioTitolo: Roma, 23 gennaio. Patria, socialismo o muerte!   Ven Gen 01 2010, 06:13

PATRIA, SOCIALISMO O MUERTE!

sabato 23 gennaio 2010
Ore 17.00
Magazzini Popolari Casalbertone, via B. Orero 61
Quasi due secoli fa il generale venezuelano Simon Bolivar combatté per emancipare l’America latina dal giogo colonialista. Sotto il vessillo nero della pirateria, un teschio con le tibie incrociate e la scritta, rossa “Libertà o Morte”, che il Libertador portava con se nelle sue numerose campagne di Liberazione, si radunarono a migliaia gli oppressi e i popoli del Venezuela, del Perù, della Colombia, dell’Ecuador, di Panama. OGGI, i colori rossoneri tornano a sventolare, vincenti, nel Nicaragua sandinista, in Uruguay, nel Salvador mentre la Rivoluzione bolivariana riaccende le speranze di riscatto di tutti i popoli latinoamericani, fornendo nel contempo all’umanità intera un esempio di dignità e Resistenza al pensiero unico, allo sfruttamento capitalista, all’imperialismo.

Studiando il caso del Venezuela del colonnello Hugo Chavez, avanguardia insieme al suo popolo nella lotta per il socialismo, analizzeremo la storia, i contenuti e le aspettative del processo rivoluzionario del XXI secolo.

Interverranno :

Jose Luis Berroteran Acosta - ambasciatore venezuelano in Italia
Fabio Nobile – segretario PdCI Roma

Promuove: Patria Socialista
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
aposkinhead

avatar

Numero di messaggi : 124
Localisation : udine
Data d'iscrizione : 22.08.09

MessaggioTitolo: Re: Roma, 23 gennaio. Patria, socialismo o muerte!   Ven Gen 01 2010, 09:17

cari compagni, cari amici, cari patrioti, sono stato sempre tra i primi a lodare le iniziative molto ardite e rivoluzionarie dei compagni di Patria Socialista e della Rash di Roma. Anche questa iniziativa è totalmemte in assonanza e in linea con le precedenti iniziative dei compagni patrioti. Una cosa però e lo dico chiaro, netto e forte. Queste iniziative possono realmente rappresentare il nuovo, la via maestra e appunto innovatrice per conquistare fasce di proletariato, di sfruttati del capitalismo e imperialismo (esiste tra l'altro a proposito in Francia un interessantissimo movimento di Kemi Seba, un patriota nero-afro) che oramai attraversano e superano le anguste barriere di classe (per lo meno come erano intese tradizionalmente) ma non si può pensare di farlo INSIEME A RAPPRESENTANTI DI RIFONDAZIONE E PdCI, movimenti oramai grotteschi e autocondannatisi dalla storia e dalle loro NON iniziative. Poi si possono avere relazioni, tessere tele, rapporti, magari anche invitando loro esponenti a titolo privato ma NON IMMISCHIANDOSI ufficialmente, pena lo smarrimento e la non comprensione da parte dell'opinione pubblica, anzi del popolo deluso e angariato (ora da Berlusconi ieri da Prodi e dai massoni-antifascisti del PdCI). Il sangue di Belgrado e dei nostri fratelli non si cancella, le leggi Treu, le leggi e leggine antilavoratori, la svendita del Dal Molin e delle basi Nato, hanno il marchio del PdCI in primis e di Rifondazione. Vigliacchi e traditori della nostra terra non meritano nessuna riabilitazione. Con questo apprezzo la linea di Patria Socialista, ma ho paura che possano essere sfruttati e strumentalizzati da questi volponi (professionisti dei cadreghini da politicanti) che è la pseudo sinistra radicale. Lo dico sommessamente, ma accoratamente, scusatemi.....
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
sankara

avatar

Numero di messaggi : 416
Data d'iscrizione : 14.04.07

MessaggioTitolo: Re: Roma, 23 gennaio. Patria, socialismo o muerte!   Sab Gen 02 2010, 21:51

aposkinhead ha scritto:
cari compagni, cari amici, cari patrioti, sono stato sempre tra i primi a lodare le iniziative molto ardite e rivoluzionarie dei compagni di Patria Socialista e della Rash di Roma. Anche questa iniziativa è totalmemte in assonanza e in linea con le precedenti iniziative dei compagni patrioti. Una cosa però e lo dico chiaro, netto e forte. Queste iniziative possono realmente rappresentare il nuovo, la via maestra e appunto innovatrice per conquistare fasce di proletariato, di sfruttati del capitalismo e imperialismo (esiste tra l'altro a proposito in Francia un interessantissimo movimento di Kemi Seba, un patriota nero-afro) che oramai attraversano e superano le anguste barriere di classe (per lo meno come erano intese tradizionalmente) ma non si può pensare di farlo INSIEME A RAPPRESENTANTI DI RIFONDAZIONE E PdCI, movimenti oramai grotteschi e autocondannatisi dalla storia e dalle loro NON iniziative. Poi si possono avere relazioni, tessere tele, rapporti, magari anche invitando loro esponenti a titolo privato ma NON IMMISCHIANDOSI ufficialmente, pena lo smarrimento e la non comprensione da parte dell'opinione pubblica, anzi del popolo deluso e angariato (ora da Berlusconi ieri da Prodi e dai massoni-antifascisti del PdCI). Il sangue di Belgrado e dei nostri fratelli non si cancella, le leggi Treu, le leggi e leggine antilavoratori, la svendita del Dal Molin e delle basi Nato, hanno il marchio del PdCI in primis e di Rifondazione. Vigliacchi e traditori della nostra terra non meritano nessuna riabilitazione. Con questo apprezzo la linea di Patria Socialista, ma ho paura che possano essere sfruttati e strumentalizzati da questi volponi (professionisti dei cadreghini da politicanti) che è la pseudo sinistra radicale. Lo dico sommessamente, ma accoratamente, scusatemi.....
Hai ragione a criticare PRC e PdCI. Con noi sfondi porte aperte. Capisco le tue preoccupazioni sui "volponi (professionisti dei cadreghini da politicanti) che è la pseudo sinistra radicale". Ora, non conosco i compagni di Patria Socialista. Essendo loro di Roma, sono alcuni compagni romani di "Indipendenza" ad avere rapporti con loro. Da quel che sento dai compagni romani non mi pare che il pericolo che paventi sussista.

Certo, personalmente non avrei coinvolto nella gestione di un'iniziativa figure d'apparato di questi partiti per le ragioni che tu dici (e altre ancora). Spero che chi di Patria introdurrà l'iniziativa, faccia notare come apprezzare il progetto bolivariano venezuelano, che concretamente amalgama patriottismo e socialismo, debba significare l'essere conseguenti anche qui in Italia. Il PdCI, certamente, sinora non lo è stato affatto, anzi. La sua presenza nei governi di centrosinistra è valsa a lavorare in ben altra, opposta, direzione: antinazionale, antisocialista, servile con i padroni di questa nostra nazione, cioè l'imperialismo USA.

Comunque ripeto, basandomi su quel che sento dai compagni, sono fiducioso. Penso anche che i rapporti tra Patria e Indipendenza saranno benefici per una comune crescita e soprattutto per realizzare il sogno di una patria libera, indipendente e socialista che ci accomuna.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
aposkinhead

avatar

Numero di messaggi : 124
Localisation : udine
Data d'iscrizione : 22.08.09

MessaggioTitolo: Re: Roma, 23 gennaio. Patria, socialismo o muerte!   Sab Gen 02 2010, 22:27

caro compagno Sankara farao , condivido in pieno la tua risposta, che io ho brevemente esposto prima.
avanti per la PATRIA PROLETARIA, senza se senza ma, e soprattutto senza pupazzi di M...!! geek
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
sankara

avatar

Numero di messaggi : 416
Data d'iscrizione : 14.04.07

MessaggioTitolo: Re: Roma, 23 gennaio. Patria, socialismo o muerte!   Lun Gen 18 2010, 12:48

alekos18 ha scritto:
PATRIA, SOCIALISMO O MUERTE!

sabato 23 gennaio 2010
Ore 17.00
Magazzini Popolari Casalbertone, via B. Orero 61
Ricordo l'iniziativa, a Roma, di Patria Socialista. Invito i compagni, e i forumisti e visitatori in generale del forum, a partecipare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
etrusco

avatar

Numero di messaggi : 48
Data d'iscrizione : 06.02.09

MessaggioTitolo: Re: Roma, 23 gennaio. Patria, socialismo o muerte!   Sab Gen 23 2010, 01:37

bella idea,
bella iniziativa!
condivido le posizioni di chi non vuole pupazzi di partito,
specie dei partiti che hanno condiviso larghe colpe nelle leggi antisociali e liberticide
specie dei partiti che fanno o hanno fatto dell'odio per l'italia e il suo popolo una deprimente bandiera!

nessuna rivoluzione è mai stata fatta contro il proprio popolo o contro la storia e la cultura nazionale,
l'ottobre 17, cuba e quello che accade oggi nel latinoamerica ci indicano la via da seguire
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Roma, 23 gennaio. Patria, socialismo o muerte!   

Tornare in alto Andare in basso
 
Roma, 23 gennaio. Patria, socialismo o muerte!
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Roma, Antonio Ligabue in mostra al Complesso del Vittoriano; 11 novembre 2016-8 gennaio 2017
» LAZIO - ROMA - EUROPEAN HOSPITAL - Scheda
» Patria
» Gruppi di auto aiuto per mamme single a ROMA
» fibrosi cistica e esami genetici san camillo a roma

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Rivistaindipendenza.org :: Bacheca (iniziative e comunicati interni)-
Andare verso: