Rivistaindipendenza.org

Il forum della rivista
 
IndiceIndice  FAQFAQ  CercaCerca  RegistratiRegistrati  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  Accedi  

Condividere | 
 

 FORUM della rete@sinistra: 21 e 22 novembre 2009 a FIRENZE

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Stefano Falcinelli



Numero di messaggi : 2
Data d'iscrizione : 25.09.09

MessaggioTitolo: FORUM della rete@sinistra: 21 e 22 novembre 2009 a FIRENZE   Gio Nov 12 2009, 23:36

FORUM della rete@sinistra... lavori in corso: sabato 21 e domenica 22 novembre 2009 alla Casa del Popolo di Via San Bartolo a Cintoia, 95 a FIRENZE


Visto lo stato di crisi in cui versa la sinistra italiana, e più in generale la politica e la democrazia nel nostro paese, alcuni soggetti individuali e collettivi, a partire dalla "Festa della Sinistra di Perugia" del 14 settembre scorso, hanno deciso di lanciare un'iniziativa di carattere nazionale da tenere il 21 e 22 novembre 2009 a FIRENZE, per verificare la possibilità di costruire una rete di tutte le realtà individuali e collettive della Sinistra italiana che hanno come obiettivo comune quello della riunificazione e del rinnovamento della Sinistra politica e sociale. Vogliamo aprire un dibattito e un confronto pubblico e libero nel tentativo di costruire un vero e proprio Forum permanente della sinistra a rete che, pur essendo critico e problematico rispetto alla situazione di frammentazione e inadeguatezza in cui versa la sinistra politica italiana, è assolutamente aperto e dialogante con tutte le forze politiche e sociali dell'esistente, abolendo in ogni nostra azione la logica amico-nemico e facendo della pratica della non violenza un requisito base del nostro agire individuale e collettivo. Non a caso, i primi promotori di tale evento sono associazioni che raccolgono in sé l'adesione di tanti compagni e compagne che appartengono alle esperienze politico-sociali le più svariate.

Vogliamo dunque lanciare un percorso costituente che, a nostro avviso, avrebbe già dovuto estrinsecarsi tramite una proposta concordata di convocazione di una “tavola rotonda” di confronto con tutte le forze politiche e sociali della sinistra italiana al fine di discutere con pari dignità le possibili prospettive di unità per la sinistra. Una prospettiva di unità che siamo convinti sia da costruire fin da ora in vista delle prossime elezioni politiche come orizzonte necessario ed ineludibile all’interno del quale concorrano ad un lavoro concreto nei prossimi mesi, da qui a tre anni, tutte le forze politiche organizzate e quelle impegnate nel sociale a difesa della democrazia, dei diritti, della libertà e dell’uguaglianza per la sconfitta delle destre.

Noi crediamo che sia utile, e forse anche necessario, un processo di scomposizione-ricomposizione dell’esistente di cui le forze politiche organizzate si dovrebbero far carico e che sia basato su modelli teorici, linguaggi e forme rinnovate per le quali dal sociale sta crescendo di giorno in giorno una domanda forte e chiara. Un percorso che in questi mesi sta impegnando concretamente numerose associazioni presenti ed attive nelle varie regioni italiane, autonome e slegate dai partiti politici. Si tratta di innumerevoli iniziative dal basso promosse da associazioni libere e capaci di elaborare autonomamente pensiero e azioni, che si stanno impegnando nella sperimentazione di nuove modalità di costruzione di una comunità politica e sociale. Si tratta di un popolo della sinistra italiana che è stanco di prodigarsi in appelli all'unità rivolti alle organizzazioni politiche dell'esistente, che non vede quelle organizzazioni come nemiche ma che crede che sia ora di partire e di affrontare e praticare direttamente in prima persona la responsabilità al cambiamento e alla costruzione di una nuova politica che restituisca senso e dignità ad un impegno collettivo teso a contrastare una crisi di civiltà che la destra italiana sta pericolosamente coniugando come erosione della democrazia, dei diritti e dei concetti di uguaglianza e libertà.

Di fronte a questo, noi siamo persuasi che le forze politiche organizzate della sinistra italiana che, a partire dall’esperienza della Sinistra-Arcobaleno del 2008, si sono frantumate in due tronconi paralleli e che stanno viaggiando incomunicanti, nella loro parzialità, siano insufficienti e inadeguate. Inoltre, proprio in virtù dell’emergenza democratica e della crisi che investe il nostro paese e che sta producendo licenziamenti, cassa integrazione e devastazione sociale con un’impennata preoccupante, crediamo che esse abbiano il dovere di riaprire un confronto fra di loro e di relazionarsi con tale domanda di partecipazione e di cambiamento che cresce dal basso nei vari territori del nostro paese. Infine, siamo convinti che esse non possano eludere la necessità storica di concorrere a costruire assieme alla rete della sinistra sociale un processo costituente della sinistra italiana che sia aperto, inclusivo e plurale nei contenuti come nei modi e nelle forme organizzative.

Per aderire all’iniziativa: http://www.forumsinistra.it/web/aderisci


Primi promotori:
Sinistraplurale Umbra (Perugia), Associazione per una Sinistra Unita e Plurale Firenze (Firenze), Associazione “Franco Sartori” (Genova), Potenzattiva (Potenza), Associazione per la Sinistra di Como (Como), Associazione politico culturale Sinistra Euromediterranea, Sinistra per Capannori (Lucca), Associazione per la Sinistra di Macerata (Macerata), Associazione per la Sinistra di Imola (Imola), Associazione A Sud, Associazione x sinistra unita e plurale Sassari (Sassari), Forum per una Sinistra Unita e Plurale della Bergamasca (Bergamo), Rete per la Sinistra Liguria.

Prime adesioni inividuali e collettive:


Paolo Cacciari, Paul Ginsborg, Piero Di Siena, Paolo Baffari, Ersilia Salvato, Raniero La Valle, Mario Agostinelli (UnaltraLombardia), Gentedisinistra (Ferrara), CANTIERE Umbria di Giove (Terni), Associazione per la Sinistra di Perugia, Rete economia solidale Friuli VG (Pordenone), Marco Tallarico (Siena), Angela Mancuso, Antonello Sechi, Lorenzo Fioramonti, Giuseppe Bagni (Firenze), Carlo Peruzzi, Tamara Alderighi (Firenze), Antonella Zarantonello, Chiara Giunti (Firenze), Luciano Mignoli (Bassano del Grappa), Silvano Righi (Modena), Marco Sodi (Firenze), Paola Bandicchi (Città di Castello), Maria Grazia Campus (Firenze), Giuseppe Pesciaioli (Nocera Umbra - PG), Marco Santini (Firenze), Gianpaolo Rosato (Roma), Filippo Zolesi (Firenze), Eugenio Pari (Rimini), Marzia Biagiotti (Sinistraplurale Umbra, Perugia), Stefanucci Dario (Perugia), Patrizio Santi (Perugia), Savino Savini (Foligno), Giancarlo Garoia (Forlì -FC), Salvatore Cingari (Firenze), Giuseppe Mura (Sassari), Francesco Serio (Piacenza), Lorenzo Gennari (Perugia), Donatella Malfatti (Sinistraplurale Umbra, Perugia), Carlo Lucchesi (Firenze), Anna Picciolini (Firenze), Francesca Terreni (Perugia), Moreno Biagioni (Firenze), Salvatore Tassinari (Firenze) , Sandra Carpilapi (Firenze), Luciano Tiecco (Perugia), Ferruccio Nilia.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
 
FORUM della rete@sinistra: 21 e 22 novembre 2009 a FIRENZE
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Prossima mossa Censura della rete?
» FIVET O ICSI?
» Eterologa Toscana
» più veloce della luce
» L'esercito della salvezza...

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Rivistaindipendenza.org :: Bacheca (iniziative e comunicati interni)-
Andare verso: