Rivistaindipendenza.org

Il forum della rivista
 
IndiceIndice  FAQFAQ  CercaCerca  RegistratiRegistrati  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  Accedi  

Condividere | 
 

 notizie del giorno (3 dicembre)

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
padegre



Numero di messaggi : 40
Data d'iscrizione : 17.08.08

MessaggioTitolo: notizie del giorno (3 dicembre)   Mer Dic 03 2008, 17:04

- notizie del giorno (3 dicembre) -
a cura di Paolo De Gregorio

-nel programma di Obama di investire nei prossimi anni 150 miliardi di dollari nel settore energetico, allo scopo dichiarato di non dipendere più dal petrolio arabo né da quello venezuelano, si parla solo di energie rinnovabili, non c’è un solo dollaro per le centrali nucleari.
Non so su quali basi economiche la destra nuclearista italiana tragga la convinzione che il nucleare è conveniente. Oltre alla scelta di Obama, si potrebbe chiedere perché il miliardario americano Buffet, dopo aver speso milioni di dollari per informarsi seriamente sui costi del nucleare, abbia deciso di lasciare perdere e investire in altri settori.
L’effetto che avrà la ricerca della autosufficienza energetica negli Usa, sarà una spinta enorme verso la fine delle guerre imperiali per impossessarsi del petrolio.
E’ una strada in fondo alla quale si vede la luce della ricerca di autosufficienza di ogni nazione, l’orgoglio di sapere far da soli, il sollievo di non dipendere più da nessuno. Dipenderemo tutti dal sole, che è gratis, e dà democraticamente a tutti l’energia, basta installare su ogni tetto e su ogni capannone, diffusamente su tutto il territorio, quei bellissimi pannelli che possono dare energia anche alle nuove macchine elettriche, con batterie al “litio”, per farci finalmente muovere in città con l’aria pulita.
L’abbandono rapido dei combustibili fossili è quanto di più lungimirante e intelligente possano fare gli uomini, e invito chiunque sia in grado di farlo di scegliere una vita indipendente, producendo energia con il fotovoltaico e vendendola agli enti elettrici, in campagna, dove è possibile abbinare a questa attività anche qualche impianto di orto e frutteto per i propri consumi.
Con l’elettricità dal sole si può avere un reddito, ci si scalda e d’estate ci si rinfresca, si cucina, si alimentano le batterie di una macchina elettrica, ci si collega ad Internet, ci si illumina, e non si obbedisce a nessun padrone.
E, ciliegina sulla torta, se si produce in questo modo tanta energia, tutti i nuclearisti rimarranno con le pive nel sacco.
C’è purtroppo da osservare che ogni cambiamento sociale e politico è indetto non dalla opinione dei cittadini, ma dalle scelte macroeconomiche indotte dalla crisi del capitalismo, dalla crisi ambientale, dalla prossima fine delle riserve di petrolio e uranio.
Se la terza rivoluzione industriale ci sarà e offrirà a tutti la possibilità di produrre e consumare energia, molti monopoli cadranno e tutte le società saranno certamente più democratiche.

-Emma Marcegaglia, capa della Confindustria, dà ordini al governo: per la nuova normativa a salvaguardia dell’ambiente che la UE sta per varare, il governo italiano dovrà porre il veto al provvedimento.
Visto il livello delle critiche che ricevo ai miei articoli, sempre fuori tema, senza fatti, a cui non rispondo, ho l’impressione che molte persone non hanno i fondamentali per fare un ragionamento serio basato sui fatti e quindi metto i puntini sulle i.
Impariamo una volta per tutte che il potere dell’economia è superiore a quello politico, detta legge (nel senso letterale) e gran parte dei riti della democrazia sono totalmente inutili ed ininfluenti nelle scelte che contano. Il cerchio si chiude e abbiamo certezza assoluta quando vediamo che tutta la informazione è in mano ai capitalisti privati, e il “sevizio pubblico RAI” è gestito dai partiti che obbediscono agli industriali.
La democrazia e le libertà, sempre sbandierate da chi decide, semplicemente non esistono, o meglio ne dispongono solo quelli della CASTA industriale e quella dei politici.
Tutte le serissime e documentate valutazioni degli scienziati sulla insostenibilità del modello capitalistico di produrre, tutti i trattati sull’ambiente, tutte le fatiche di chi da anni combatte contro l’inquinamento, sono carta straccia davanti al DIKTAT confindustriale, gli stessi che hanno affidato i loro rifiuti tossici alla camorra, impestando suoli e acqua della Campania senza che nessuno gli abbia presentato il conto.
Paolo De Gregorio
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
 
notizie del giorno (3 dicembre)
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» ....lista per Icsi, a Dicembre si parte!
» Qualcuna è andata sul Mar Rosso a dicembre?
» quesito del giorno
» La chicca del giorno
» Il giorno in più....Fabio Volo

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Rivistaindipendenza.org :: Politica italiana-
Andare verso: