Rivistaindipendenza.org

Il forum della rivista
 
IndiceIndice  FAQFAQ  CercaCerca  RegistratiRegistrati  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  Accedi  

Condividere | 
 

 Suor Gelmini: il Vaticano ringrazia

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
padegre



Numero di messaggi : 40
Data d'iscrizione : 17.08.08

MessaggioTitolo: Suor Gelmini: il Vaticano ringrazia   Lun Nov 24 2008, 15:26

- Suor Gelmini: il Vaticano ringrazia –
a cura di Paolo De Gregorio, 24 novembre 2008

A dimostrazione scientifica della alleanza di ferro tra governo di destra e Chiesa Cattolica, l’unico settore della scuola non toccato dai tagli della Gelmini è quello degli insegnanti di religione, che sono venticinquemila e costano 800 milioni di Euro l’anno.
Questi insegnanti non sono quasi mai preti, la maggioranza sono donne e, udite udite, è la Curia che dà l’idoneità all’insegnamento, che può revocare con potere inquisitorio, se l’insegnante ha una condotta morale non idonea, tipo la convivenza fuori dal matrimonio.
Il Medio Evo che viviamo nel rapporto tra Stato e Chiesa pretenderebbe una risposta laica e di difesa dalle ingerenze religiose, che veda l’abolizione di ogni trattato con il Vaticano, il taglio di ogni finanziamento statale alle religioni, l’abolizione dei simboli religiosi da tribunali, scuole, ospedali, l’abolizione dell’ora di religione nell’istruzione, l’introduzione all’insegnamento a cura dei professori di lettere della storia delle religioni. Dalla storia delle religioni emergerebbe il loro fondamentale concorso alle guerre, al colonialismo, alla repressione di istinti a piaceri naturali, fino agli orrori della Inquisizione e della teorizzazione della tortura come mezzo per accertare la verità.
Il ruolo fondamentale del Vaticano in Italia, ruolo per cui è profumatamente ricompensato e che si integra nei poteri della classe dominante, è quello di avere un forte rapporto con i poveri, gli ignoranti delle classi subalterne, che vengono ammaestrati alla rassegnazione e alla speranza di una vita ultraterrena migliore, mentre in questa terra sono tenuti a lavorare, sopportare, e spinti a votare per i loro padroni, tanto il mondo sempre andato avanti così.
Chi da laico sottovaluta il ruolo politico della Chiesa Cattolica e il suo peso di orientamento culturale tra le masse, peso decisivo per far vincere le elezioni alla destra, come è sempre stato in Italia dalla liberazione ai nostri giorni, è uno sciocco che non potrà mai battere il blocco sociale capitalismo+Chiesa, e la democrazia resterà una parola vuota perché strangolata dalla forza economica e mediatica di questi due poteri.
La parodia di Peppone e Don Camillo, la cultura dell’incontro bonario e della convivenza, nascondeva un desiderio di fondo del conservatore Guareschi, che la DC e il PCI si legittimassero reciprocamente, che la questione della laicità dello Stato non venisse mai fuori, perché ben sapeva che se dogmi religiosi e laicità vengono allo scoperto, si scopre anche che le due culture sono alternative e antagoniste.
Siamo all’anno zero. Il PCI non affrontò mai la questione del Concordato, gli attuali sedicenti di sinistra hanno nel partito i teodem, integralisti della peggior specie.
Lo spazio è libero se qualcuno decidesse in Italia di costruire una democrazia laica, un posto dove si chiedesse ai cittadini (con un referendum) se usare 800 milioni di euro per mantenere l’ora di religione o abolirla, e usare questo denaro per la manutenzione e modernizzazione degli edifici scolastici.
Paolo De Gregorio
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
tadiottof



Numero di messaggi : 621
Data d'iscrizione : 04.08.08

MessaggioTitolo: l'amore secondo Rita Levi Montalcini   Mar Nov 25 2008, 09:04

In trasmissione in "Che tempo che fa"

”[…] La signora sì è guardata Fazio con la poca compassione che usa nel guardare gli embrioni di gallina presenti nei suoi laboratori, e ha cominciato a randellare: “L’amore non è la chiave di niente, la chiave è la curiosità.” ha sentenziato, col tono di chi riprende un ragazzino che s’è permesso di dire una scemenza e va subito redarguito per evitare che la ripeta. E poi, giù di sciabola: la “componente emotiva” del cervello umano, ha spiegato, è quella più arcaica, che l’uomo usava quando stava ancora appeso agli alberi: è quella neocorticale, sede del pensiero razionale, che va invece potenziata perché prenda il sopravvento e le si rimettano tutte le decisioni; la componente emotiva, che se ne sta nel sistema limbico, è un relitto primordiale e l’istinto è responsabile delle peggiori tragedie di questo secolo e della storia.

“L’uomo non è cattivo – ha aggiunto la signora, con la tranquilla certezza di chi accenna ad una verità evidente, perché evidenti sono le verità che derivano da prove scientifiche – ma è gregario” ed è proprio per via del suo affidarsi irrazionale alle suggestioni del sistema limbico e delle emozioni lì prodotte. Quando stavamo sugli alberi, l’essere gregari era una virtù, oggi è un limite, perché la salvezza dell’umanità sta nell’essere razionali, non ragionare di pancia e buttarsi al seguito del primo che titilla il nostro istinto.

Se la guardava un po’ basito, Fazio, che da una anziano monumento forse si sarebbe aspettato una delle solite tirate generiche e buoniste, di quelle valide per ogni occasione e che fan contenti tutti, in cui un po’ si richiamano i sentimenti, un po’ il vago buon senso di nonna, e invece si trovava a fronteggiare una disamina sull’agire umano basata sulla scienza e le scoperte inoppugnabili della biologia. La ascoltava molto basito anche il pubblico, che credeva di sorbirsi l’intervista scontata con una donna, e centenaria, e invece si trovava davanti la secca e asciutta analisi di uno scienziato, che nulla concedeva al sentimentalismo, all’emozione, al pathos.”
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
 
Suor Gelmini: il Vaticano ringrazia
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Crisi, Staderini: tagliare privilegi del Vaticano
» Età minima sesso in Vaticano
» "La fecondazione assistita è peccato": il Vaticano bolla i nuovi peccati sociali
» Vaticano:suore a rischio estinzione
» Saresti favorevole ad assaltare il Vaticano?

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Rivistaindipendenza.org :: Politica italiana-
Andare verso: