Rivistaindipendenza.org

Il forum della rivista
 
IndiceIndice  FAQFAQ  CercaCerca  RegistratiRegistrati  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  Accedi  

Condividi | 
 

 il grande freddo

Andare in basso 
AutoreMessaggio
tadiottof



Numero di messaggi : 621
Data d'iscrizione : 04.08.08

MessaggioTitolo: il grande freddo   Ven Ago 29 2008, 08:55

Arrigo Levi scrive un articolo pieno di ragionamenti sensati e
saggi, tuttavia dimentica che l' "Occidente" e' reazionario.
Reazionario in quanto difende i privilegi.
Un miliardo di persone circa (forse meno) pur comprendendo
operai e impegati, dispongono della quasi totalita' delle
ricchezze del pianeta, con conseguente benessere.
E la Reazione, assieme alla plebe di operai e impiegati, a volte, diventa violenta.
Il resto del mondo, costituito da circa 5 miliardi di persone,
se non di piu', vive in paesi in via di sviluppo o
sottosviluppati.
Tra questi Arrigo Levi pone anche la Russia.
Difficile dialogare sul breve periodo: anche i Russi mangiano
ogni giorno.
E sul breve periodo le condizioni sembra rimangono inalterate
cioe' la Russia e gli altri paesi sono obbligati, dalle
circostanze, a vendere le materie prime a "prezzi politici".
2000snlp
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
tadiottof



Numero di messaggi : 621
Data d'iscrizione : 04.08.08

MessaggioTitolo: gaffe   Ven Ago 29 2008, 16:56

precisazioni;
- per plebe volevo intendere la plebe marxista, cioe' il sottoproletariato;
- per reazione violenta, i fascimi nati come nazional-socialismi per ingannare le anime semplici e per contrastare la riovluzione bolscevica.
Alcuni nazionalsocialismi si sono poi abbreviati in nazismi.
Dopo il 1945 la reazione ha inventato con Erhard l' "economia sociale di mercato" dove per sociale si intendono le societa' per azioni, anche le multinazionali, ora comprese nella "globalizzazione" piu' chic.
2000snlp
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
 
il grande freddo
Tornare in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Rivistaindipendenza.org :: Politica italiana-
Andare verso: