Rivistaindipendenza.org

Il forum della rivista
 
IndiceIndice  FAQFAQ  CercaCerca  RegistratiRegistrati  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  Accedi  

Condividere | 
 

 In memoria di Fidel Castro

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Admin
Admin
avatar

Numero di messaggi : 432
Data d'iscrizione : 21.03.07

MessaggioTitolo: In memoria di Fidel Castro   Sab Nov 26 2016, 23:54

È con immenso dolore che apprendiamo della scomparsa del Comandante Fidel Castro. In queste ore tristi è difficile trovare le parole per descrivere la gigantesca figura di rivoluzionario e di statista del "lìder maximo". Nel dicembre del 1956 guidò con altri 82 rivoluzionari, tra cui ricordiamo un altro personaggio straordinario della Rivoluzione Cubana, Ernesto "Che" Guevara, e il partigiano comunista italiano Gino Donè Paro, una spedizione militare che portò nel giro di tre anni all'abbattimento del dittatore-fantoccio Fulgencio Batista e alla transizione al Socialismo. Fidel Castro dimostrò nella guerra di liberazione straordinarie doti di comandante politico-militare, incarnando in tal modo uno degli esempi più fulgidi di rivoluzionario: capace di guidare una nazione attraverso le difficili strade della costruzione del socialismo così come di dirigere i suoi uomini in battaglia, rompendo la tradizionale divisione tra il "politico", detentore di un sapere-potere, e il "militare", cui spetta il compito di eseguire.

Sotto la sua guida, la piccola isola di Cuba ha saputo resistere fieramente all'aggressione economico-politico-militare della potenza imperialista statunitense, progredendo contemporaneamente sotto tutti i punti di vista: straordinari, per una nazione sotto embargo, i progressi nel campo dell'assistenza sanitaria, della ricerca, dell'istruzione, della lotta alla povertà e in molti altri campi. E non possiamo nemmeno dimenticare il sostegno dato alla causa delle nazioni oppresse, ad esempio il contributo in uomini e mezzi militari contro il regime coloniale dell'Angola, o quello in medici e insegnanti ai paesi dell'America Latina in lotta contro l'egemonia USA.
Vogliamo quindi ricordare il Comandante Fidel Castro con una sua citazione che esprime in maniera profonda la visione del mondo dei rivoluzionari: "La morte di un combattente non è motivo di lutto, se crediamo, come abbiamo sempre creduto, come ha sempre creduto il nostro popolo e come hanno creduto i rivoluzionari in ogni epoca, che nessun uomo vero, nessun rivoluzionario vero, muore invano".

Fidel Castro continuerà a vivere in eterno nei cuori e nelle speranze delle moltitudini di combattenti che si battono in ogni dove per costruire un domani diverso, per distruggere la comunità illusoria dell'alienazione capitalistica nella sua fase neoliberista e costruire al suo posto la comunità reale del socialismo, della liberazione dallo sfruttamento dell'uomo sull'uomo, dove l'irripetibilità dell'"io" è luogo privilegiato dell'esistenza del "noi". Le sue idee rivivono nelle battaglie nostre e di tutti i combattenti rivoluzionari di cui non conosciamo il nome ma il cui sacrificio si esprime nella militanza.

Onore a Fidel Castro! Viva la Rivoluzione Cubana! Viva il Socialismo! (Francesco Schino, "Indipendenza")

Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://indipendenza.lightbb.com
Fidia



Numero di messaggi : 1
Data d'iscrizione : 31.12.16

MessaggioTitolo: Re: In memoria di Fidel Castro   Gio Gen 05 2017, 02:34

L'omaggio reso a Fidel Castro è di carattere prettamente agiografico.
Senza voler togliere nulla ai meriti ampiamente descritti, voglio rammentare che la soppressione della libertà di espressione, talvolta durissima soprattutto nel passato, ha caratterizzato sino ai giorni nostri il regime cubano.
Anche chi volesse protestare per l'arresto arbitrario di un familiare rischierebbe al giorno d'oggi di essere arrestato.
Così come accade, di riflesso, per la libertà di informazione.
Ne è prova la limitazione all'accesso ad Internet: risulta, infatti, che solo il 5% delle abitazioni abbia un collegamento telematico.
E comunque chi lo avesse apparterrebbe, suppongo, ad una elite vicina al governo.
Questa sottolineatura ha lo scopo di mettere in guardia contro le tentazioni, le derive di stampo autoritario, che possono inficiare la piena validità di qualsiasi processo storico e politico.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
 
In memoria di Fidel Castro
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» E' morto Fidel Castro
» L' Italia delle psicosette i manipolatori della mente
» Marito uccide la moglie a cornate si ignorano le ragioni del gesto...
» Giornata della memoria
» perché i cristiani quando ti devono controbattere citano a memoria i versi della bibbia???

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Rivistaindipendenza.org :: Politica internazionale-
Andare verso: