Rivistaindipendenza.org

Il forum della rivista
 
IndiceIndice  FAQFAQ  CercaCerca  RegistratiRegistrati  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  Accedi  

Condividere | 
 

 "Coalizione sociale" e la Grande Amnesia

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
alekos18

avatar

Numero di messaggi : 999
Data d'iscrizione : 04.04.07

MessaggioTitolo: "Coalizione sociale" e la Grande Amnesia   Mer Giu 10 2015, 03:35

"Coalizione sociale", con Landini che ne è il megafono più rappresentativo, parla della necessità di trasformare la società, tuona contro tagli e precarietà, diseguaglianze e sfruttamento, ed invoca diritti e tutela dei beni comuni. Tocca corde socialmente ed umanamente (anche per noi) sensibili.

Solo che un'amnesia, una rimozione singolare, eclatante, incredibile, in "Coalizione sociale" c'è, così come in buona parte (di quel che resta) della 'sinistra' sociale e politica italiana che si sente tale e si ritiene degna di questo nome: questa amnesia, questa rimozione si chiama Unione Europea e suo collegato monetario, l'euro. Non si individua con chiarezza la filiera delle responsabilità, delle cause 'tecniche' e (geo)politiche dei 'mali' e delle negazioni di cui sopra, prendendosela piuttosto ed esclusivamente con il terminale amministrativo di turno (in questa fase a guida Renzi) di detta filiera.
Eppure da decenni e decenni a questa parte le amministrazioni italofone che si succedono agiscono sempre più sfacciatamente come referenza contoterzista transatlantica, con radici che affondano lontano nel tempo, ai primordi stessi della cosiddetta Prima Repubblica, e con risultanze via via più devastanti ed evidenti sino alla fase attuale.

Si tratta di un'amnesia, di una rimozione talmente sconcertante e al tempo stesso decisiva da far sorgere non pochi interrogativi. Come si fa a non collegare gli effetti alle sue cause? Come si fa a non vedere che la rivendicazione della sovranità e dell'indipendenza, se conseguentemente declinate e perseguite, rimetterebbero in discussione la settantennale sudditanza atlantica ed il connesso modello economico e sociale? Come si fa a non vedere che la liberazione dai vincoli della subalternità esterna è la premessa necessaria, indispensabile, per poter cambiare lo stato di cose presente in senso socialmente avanzato?

L'associazione Indipendenza dovrà saper parlare anche a questa parte di popolo, e lo farà, con lo spirito di chi non ha intenzione di buttar via il bambino con l'acqua sporca.
Con una prospettiva che ci è chiara da sempre: per una indipendenza ed una sovranità non qualunque!!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
 
"Coalizione sociale" e la Grande Amnesia
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Il grande capo Estiqaatsi
» La più grande invenzione/scoperta dell'uomo?
» finalmente il grande giorno..
» Chi è il più grande Ateo?
» Scoperta stella neutroni piu' grande in Universo

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Rivistaindipendenza.org :: Politica italiana-
Andare verso: