Rivistaindipendenza.org

Il forum della rivista
 
IndiceIndice  FAQFAQ  CercaCerca  RegistratiRegistrati  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  Accedi  

Condividere | 
 

 Monti e l'impennata del debito

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
alekos18

avatar

Numero di messaggi : 1020
Data d'iscrizione : 04.04.07

MessaggioTitolo: Monti e l'impennata del debito    Gio Ott 25 2012, 00:11

La propaganda contoterzista del commissario euroatlantico Mario Monti Ŕ stata quella di usare l'arma del debito per operazioni eterodirette, invasive e devastanti, nella societÓ italiana e per la sovranitÓ giÓ limitata del Paese.

Alla vigilia del commissariamento dell'Italia, proprio il giorno prima dell'insediamento dell'amministrazione Monti, il debito pubblico era al 117% del Pil. In nome della sua riduzione sono state varate e imposte misure draconiane. Oggi il debito pubblico Ŕ al 126% del Pil e per larghi strati popolari la vita si Ŕ fatta molto dura.

O ci si riprende la sovranitÓ e si lotta di conseguenza, o il Paese Ŕ destinato ad andare a gambe all'aria. Come la Grecia.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
sovranista

avatar

Numero di messaggi : 47
Data d'iscrizione : 23.10.12

MessaggioTitolo: Re: Monti e l'impennata del debito    Gio Ott 25 2012, 12:42

alekos18 ha scritto:
La propaganda contoterzista del commissario euroatlantico Mario Monti Ŕ stata quella di usare l'arma del debito per operazioni eterodirette, invasive e devastanti, nella societÓ italiana e per la sovranitÓ giÓ limitata del Paese.

Alla vigilia del commissariamento dell'Italia, proprio il giorno prima dell'insediamento dell'amministrazione Monti, il debito pubblico era al 117% del Pil. In nome della sua riduzione sono state varate e imposte misure draconiane. Oggi il debito pubblico Ŕ al 126% del Pil e per larghi strati popolari la vita si Ŕ fatta molto dura.

O ci si riprende la sovranitÓ e si lotta di conseguenza, o il Paese Ŕ destinato ad andare a gambe all'aria. Come la Grecia.
Come tu giustamente dici Monti Ŕ appunto un commissario euroatlantico, espressione degli interessi delle grandi banche d'affari di Wall Street ma non solo, e il suo curriculum la dice lunga a chi ha occhi per vedere, e a volte mi domando se non viviamo in un mondo di ciechi...

La questione del debito come sappiamo Ŕ null'altro che un gioco di asservimento degli stati sovrani e dei popoli da parte del nuovo moloch, i cosiddetti "mercati", che agli occhi delle popolazioni vengono ormai fatti passare come entitÓ metafisiche e quasi divine, quando non si tratta altro che di un pugno di speculatori che dall'alto delle loro immense ricchezze costruite sulla distruzione della vita di intere popolazioni.

Purtroppo la cosiddetta maggioranza silenziosa usa il computer solo per andare su facebook e le loro letture si limitano alla gazzetta dello sport...

E quando la principale fonte di (dis)informazione sono i media e i TG che conosciamo...
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
sovranista

avatar

Numero di messaggi : 47
Data d'iscrizione : 23.10.12

MessaggioTitolo: Re: Monti e l'impennata del debito    Gio Ott 25 2012, 12:44

sovranista ha scritto:
alekos18 ha scritto:
La propaganda contoterzista del commissario euroatlantico Mario Monti Ŕ stata quella di usare l'arma del debito per operazioni eterodirette, invasive e devastanti, nella societÓ italiana e per la sovranitÓ giÓ limitata del Paese.

Alla vigilia del commissariamento dell'Italia, proprio il giorno prima dell'insediamento dell'amministrazione Monti, il debito pubblico era al 117% del Pil. In nome della sua riduzione sono state varate e imposte misure draconiane. Oggi il debito pubblico Ŕ al 126% del Pil e per larghi strati popolari la vita si Ŕ fatta molto dura.

O ci si riprende la sovranitÓ e si lotta di conseguenza, o il Paese Ŕ destinato ad andare a gambe all'aria. Come la Grecia.

Come tu giustamente dici Monti Ŕ appunto un commissario euroatlantico, espressione degli interessi delle grandi banche d'affari di Wall Street ma non solo, e il suo curriculum la dice lunga a chi ha occhi per vedere, e3 a volte mi domando se non viviamo in un mondo di ciechi...

La questione del debito come sappiamo Ŕ null'altro che un gioco di asservimento degli stati sovrani e dei popoli da parte del nuovo moloch, i cosiddetti "mercati", che agli occhi delle popolazioni vengono ormai fatti passare come entitÓ metafisiche e quasi divine, quando non si tratta altro che di un pugno di speculatori che dall'alto delle loro immense ricchezze, costruite sulla distruzione della vita di intere popolazioni, considerano il mondo e i popoli tutti alla stregua del Risiko o poco pi¨...

Purtroppo la cosiddetta maggioranza silenziosa usa il computer solo per andare su facebook e le loro letture si limitano alla gazzetta dello sport...

E quando la principale fonte di (dis)informazione sono i media e i TG che conosciamo...
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Monti e l'impennata del debito    

Tornare in alto Andare in basso
 
Monti e l'impennata del debito
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Governo Monti
» debito corrente e debito pubblico
» Nuovo sito ufficiale Maurizio Monti
» OPERE IN VENDITA; ARTISTA MAURIZIO MONTI.
» Chi difende l'intoccabile casta dei farmacisti?

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Rivistaindipendenza.org :: Politica italiana-
Andare verso: